I TRENI PANORAMICI PIU' BELLI D'ITALIA

Lungo la ferrovia Genova-Casella

Lungo la ferrovia Genova-Casella

Trenino sull'Etna

Trenino sull'Etna

La ferrovia storica dell'Irpinia

La ferrovia storica dell'Irpinia

 

I TRENI PANORAMICI PIU' BELLI D'ITALIA - CODICE ISPIRAZIONE DI VIAGGIO: KT4IT0020

L'Italia, una penisola di oltre 1500 chilometri, in tutta la sua estensione da nord a sud, offre un susseguirsi di autentiche meraviglie naturali, che spesso nel passato ci siamo dimenticati di valorizzare.

Se c'è una cosa che il ritmo frenetico della modernità, lo stress, la pandemia ci hanno insegnato è ritornare a goderci la natura, le piccole cose, a rallentare e a guardarci intorno.

Allora ecco tornare in auge il buon vecchio treno: il tranquillo sferragliare sui binari, i panorami mozzafiato che scorrono fuori dal finestrino, le chiacchiere da viaggio, il relax di viaggiare tutti insieme, senza pensare a nulla, le lunch box deliziose preparate da casa o i pranzetti nella carrozza ristorante.

Sono così tante le cose belle e i ricordi che risveglia un viaggio in treno.

Un modo sostenibile per viaggiare lungo le rotte storiche e magari con un treno a vapore che attraversa luoghi magnifici. Alcuni esempi?

Partiamo dal Treno delle Meraviglie, la linea ferroviaria Cuneo-Ventimiglia-Nizza, vincitrice de "I luoghi del Cuore" del F.A.I. (Fondo Ambiente Italiano). Un'opera dell'ingegno umano che sfida i limiti fisici: in meno di 50 km. in linea d'aria, 96 km. di estensione lineare – supera un dislivello di ben mille metri, con 33 gallerie alcune delle quali elicoidali per superare la pendenza e 27 tra ponti e viadotti. I lavori iniziarono nel 1882 da un'idea di Cavour, che volle collegare il Piemonte alla sabauda Nizza (l'attuale Nice/Côte d'Azur francese); venne inaugurata nel 1928 e nel 2016 è stata inserita tra le dieci linee ferroviarie più belle di tutto il mondo dalla rivista tedesca Hörzu.

La nostra proposta prosegue con una strepitosa carrellata di trenini imperdibili:

la Ferrovia Vigezzina delle Centovalli - il Trenino del Renon nelle Dolomiti - la Ferrovia della Valsesia (Novara-Varallo Sesia) - la Ferrovia del Sebino (Palazzolo sull'Oglio-Paratico Sarnico) - la  Ferrovia del Tanaro (Ceva-Ormea) - la Ferrovia Pedemontana (Sacile-Gemona del Friuli) - la Brescia/Iseo - la Ferrovia del Monferrato (Asti-Castagnole delle Lanze-Nizza Monferrato) - la Ferrovia Genova-Casella – la Saline Volterra/Cecina - la Ferrovia Adriatica nelle Marche , il Treno Natura della Val d'Orcia (Asciano-Monte Antico) - la Transiberiana d'Italia (Parco Nazionale della Majella) - la Ferrovia dell'Irpinia (Avellino- Rocchetta) - la  Ferrovia del Sannio (Benevento-Bosco Redole) - la Bari-Altamura-Matera.

Senza dimenticare treni panoramici molto conosciuti come il Cinque Terre Express, un treno regionale che percorre tratti incantevoli della costa ligure, tra scogliere mozzafiato a picco sul mare e il noto Trenino Rosso del Bernina (da Tirano/Valtellina a St. Moritz/Svizzera).

Decisamente unica la linea Trieste/Opicina, dall'Italia alla Slovenia in tram!

I piccoli trenini verdi della Sardegna, sono ben 4: Tempio-PalauMacomer-BosaArbatax-Gairo, Isili-SorgonoMandas-Laconi e Seui. Molto suggestivi, gli itinerari passano tra il verde delle montagne e le sfumature blu del mare.

Rimanendo nelle nostre meravigliose isole, anche la Sicilia ha i suoi trenini slow, dedicati al gusto e all'enogastronomia. Un legame indissolubile quello che lega la Sicilia al gusto e alla cultura, una corda a tre capi che si svolge attraverso 23 itinerari in treno storico che mettono in comunicazione grandi città come Catania, Palermo, Messina, con i borghi più pittoreschi dell'Isola, come Modica, Bronte e Marsala e le iconiche perle storiche di Taormina, Siracusa, la favolosa Valle dei Templi e Ragusa Ibla. Itinerari rilassanti che vi accompagnano alla scoperta dei sapori tradizionali e della storia, con tante deliziose degustazioni di prodotti derivati da presidi Slow Food. Restando sempre in ambito regionale, non potete perdere un passaggio sulla Circumetnea, che da Catania arriva a Riposto, passando sulle pendici dell'Etna. Potrete ammirare una natura eccezionale, dai colori brillanti e dai contrasti voluttuosi che si sviluppano tra crateri vulcanici, agrumeti e distese oscure di lava. (Ps. Fate una sosta a Bronte per assaggiare i buonissimi pistacchi, uno snack davvero gustoso).

 

Molte delle tratte su citate fanno parte del progetto di turismo slowBinari senza Tempo: locomotive a vapore con carrozze vintage che sferragliano attraverso panorami mozzafiato, sulle tracce di itinerari affascinanti e storici.

Come potete comprendere l'argomento trattato è molto ampio e di certo non possiamo citare tutti i treni panoramici d'Italia. Ma sicuramente siamo riusciti a incuriosirvi e a ispirarvi, per un'esperienza un po' diversa durante uno dei vostri prossimi viaggi o weekend...

 

Contattaci in agenzia per voli e trasporti per raggiungere le località di partenza dei treni, noleggio auto, soggiorni in abbinamento, per preventivi personalizzati e tutti i dettagli.

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK